Ritorna all'indice

Autocertificazioni e autodichiarazioni

L’autocertificazione sostituisce certificati anagrafici e documenti richiesti dalle Pubbliche Amministrazioni e dai gestori di pubblici servizi.

L’autocertificazione sostituisce i seguenti certificati:
nascita, residenza, cittadinanza, godimento diritti civili e politici, stato civile, stato di famiglia, esistenza in vita, morte, obblighi militari, iscrizione in albi o elenchi pubblici, titolo di studio, qualifiche professionali, professione esercitata, appartenenza ad ordini professionali, stato di disoccupazione, condizione di pensionato o studente, titolare di licenze e autorizzazioni, condizione di erede, proprietario, conduttore, possesso numero di codice fiscale e partita IVA, iscrizione ad associazione di categoria, enti e servizi privati, inesistenza di condanne penali, situazione economica, assolvimento obblighi contributivi con la quota corrisposta, la qualità di vivenza a carico.

L’autocertificazione NON è ammessa per certificati medici, sanitari, veterinari, di origine, di conformità U.E., marchi e brevetti.

E’ possibile trasmettere l’autocertificazione sottoscritta dall’interessato per posta o per fax allegando copia della carta d’identità.

Le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà (o autodichiarazioni) sono dichiarazioni rese dagli interessati in merito a stati, fatti e qualità personali non compresi nell’elencazione delle autocertificazioni.

La sottoscrizione è esente da autentica se la dichiarazione è corredata dalla fotocopia della carta d’identità.

 

Documenti da Presentare

Documento d’identità.

Ritorna all'indice

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la privacy e cookie policy.